In effetti


Una mia cara amica, nonché collega traduttrice, mi ha fatto notare come il numero delle virgole disseminate nei primi post sia forse eccessivo. Secondo lei la lettura zoppica, claudica. Ho riletto il poco che ho scritto finora e mi sono accorto che non posso darle torto. E perché dovrei? Ha ragione.

Una delle caratteristiche di un editor che si rispetti (e di un traduttore che si rispetti, beninteso) è una sana e consapevole gestione della punteggiatura. Ma non si arriva a questa consapevolezza se non si è disposti a capire i propri errori, per fare poi ammenda e rimediare.

L’esperienza mi ha insegnato come niente sia più pernicioso dell’ottusità non solo nella vita personale, ma soprattutto nel rapporto con gli autori, e più in generale con i clienti che chiedono una mano, un parere professionale, perché il proprio testo risulti ancora più leggibile e compiuto.

Il blog della mia amica è questo qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...