la sua sete


 

Allontana
il lenzuolo, si allontana
dal marmo, sovrappone ricchezza
a nudità.
“Non un filo” va ripetendo
“non un filo, solo aghi.”
Lavora di sottrazione, cerca
la sua sete.

 

Tra gli altri debiti, il più evidente è la frase “non un filo, solo aghi”, presa di peso da un contributo per Nazione Indiana di Orsola Puecher, Visioni in tralice [III] su questa pagina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...