Ordinary People


 

Ordinary-People-PosterOrdinary People, prima regia di Redford, è quasi teatro da camera, è una cosa perfetta. Nel 1981 si è ritrovato nominato come miglior film, agli Academy Awards, insieme a Raging Bull, The elephant man, The Stuntman e Tess. Timothy Hutton vinse l’Oscar come miglior attore non protagonista.

Il suo personaggio, Conrad Jarrett, se gli si toglie una leggera patina di sentimentalismo, ricorda in modo impressionante un altro adolescente silenzioso e rabbioso: Alessandro, dai “Pugni in tasca”, di Bellocchio. Anche questo, un film d’esordio. Insomma, non avevo mai visto Ordinary people, ed è stato un errore.

(E mi chiedo quante cose del Bergman maturo – Sinfonia d’autunno, Scene da un matrimonio – abbia visto Redford, prima di scegliere romanzo da trattare, fotografo di scena, attori. Se abbia visto Interiors di Allen. E quanto poi di Redford abbia usato Allen per September, Another Woman.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...